Ventottesima rassegna Vini Novelli di Sardegna

Ventottesima rassegna Vini Novelli di Sardegna

Nelle giornate del 7 e 8 novembre 2015 si terrà la 28a Rassegna dei Vini Novelli della Sardegna, organizzata dalla Pro Loco e dal Comune di Milis, con la collaborazione delle Aziende produttrici, dell’Associazione Italiana Sommelier Sardegna – al fianco degli organizzatori fin dalla prima edizione – e di vari Enti e Istituzioni locali, tra cui la Regione Autonoma della Sardegna.

Nelle giornate del 7 e 8 novembre 2015 si terrà la 28a Rassegna dei Vini Novelli della Sardegna, organizzata dalla Pro Loco e dal Comune di Milis, con la collaborazione delle Aziende produttrici, dell’Associazione Italiana Sommelier Sardegna – al fianco degli organizzatori fin dalla prima edizione – e di vari Enti e Istituzioni locali, tra cui la Regione Autonoma della Sardegna.

Anche quest’anno il centro storico di Milis ospiterà questa oramai tradizionale manifestazione che da sempre ha garantito visibilità ad un prodotto come il vino novello che, tra le altre cose, riveste il ruolo di primo risultato tangibile della vendemmia da poco conclusa.

Un’ulteriore spinta al successo della manifestazione è da sempre rappresentata dal Convegno fissato tradizionalmente per la giornata del sabato, attraverso il quale si è riusciti, nel tempo, a coinvolgere l’intero comparto vitivinicolo su tematiche condivise, partendo dalla realtà del vino novello per arrivare a toccare i più diversi aspetti dell’agro-alimentare sardo.

Quest’anno si è deciso di proporre una narrazione dal respiro ancora più ampio, inquadrando tutta la materia in una prospettiva storica, anche alla luce delle sorprendenti e, secondo molti, rivoluzionarie risultanze dei recenti ritrovamenti nel sito archeologico di Monti Prama.

E per approfondire lo stretto rapporto che, dalla civiltà nuragica in poi, ha legato il popolo sardo alla coltivazione della vite, ci si è rivolti ad uno dei massimi conoscitori della materia, il Professore Emerito dell’Università di Sassari Ercole Contu.

Nella mattinata di sabato 7 novembre, Professor Contu terrà una relazione sul tema “Archeologia e storia del vino nuragico” dal titolo “Unu corru de binu presso il Nuraghe Còbulas di Milis”.

Il convegno verrà arricchito dagli interventi della Dott.ssa Daniela Rovina (Archeologa presso la Soprintendenza per i beni archeologici delle Province di Sassari e Nuoro), dal titolo “Vigne e vino del nord Sardegna nel Medioevo – il contributo dell’Archeologia” e del Dott. Giuseppe Maisola (Archeologo presso l’Università degli studi di Sassari), dal titolo “Il paesaggio viticolo del Campidano di Milis dall’antichità al Medioevo”.

Hanno letto questo post [ 14 ]