Spagna: personalità e longevità nella sfaccettatura dei suoi territori e dei suoi vini rossi

Spagna: personalità e longevità nella sfaccettatura dei suoi territori e dei suoi vini rossi

Anche se i suoi vini non sono così conosciuti e ricercati, al di là di qualche nome ormai mitico, questo è un paese dalla lunga ed importante storia vitivinicola. Venerdì 29 Gennaio, alle ore 19.30 presso le sale del T-HOTEL di Cagliari, la relazione del Sommelier Mariano Francesconi sarà accompagnata dalla degustazione di sei vini.

Anche se i suoi vini non sono così conosciuti e ricercati, al di là di qualche nome ormai mitico, questo è un paese dalla lunga ed importante storia vitivinicola.

Per lungo tempo al primo posto, nel mondo, per superficie vitata, in questi ultimi decenni una sostanziale trasformazione e valorizzazione da parte anche delle nuove generazioni di vignaioli/produttori, ha portato questa nazione al primo posto anche per quantità di vino prodotto.

Una complessa realtà produttiva che dai climi freschi, atlantici e piovosi, della Galizia attraversa tante situazioni, continentali o mediterranee, fino ad arrivare all’assolata e secca Andalusia terra conosciuta per la sua luce, i suoi colori, le sue forti tradizioni e per i suoi ‘antichi’ vini fortificati.

La posizione un po’ ‘esterna’ della penisola iberica e la storia del novecento spagnolo ha permesso di mantenere vecchie vigne e soprattutto tanti vitigni storici che oggi possono essere valorizzati con le loro peculiarità, attraverso vinificazioni più razionali e moderne. Per quanto riguarda le uve ed i vini rossi, spesso bottiglie dall’interessante potenziale evolutivo. Ecco l’occasione per iniziare la conoscenza di questa produzione, per coglierne sfaccettature e potenziale, con vini che abbiano, almeno, più di dieci anni di evoluzione…

Venerdì 29 Gennaio, alle ore 19.30 presso le sale del T-HOTEL di Cagliari, intervalleremo la relazione con la degustazione di sei vini:

  • Baleari – An – 2004 – (Callet, Mantonegro, Fogoneu) – Anima Negra
  • Catalogna – Gaintus – 2003 – (90% Sumoll, Garnacha, Cariñena) – Hereat Montrubi
  • Alicante – El Sequé – 2003 – ( Monastrell) – Artadi
  • Ribera del Duero – Aalto – 2004 – (Tinto Fino) – Bodegas Aalto
  • Rioja – San Vicente – 2002 – (Tempranillo Peludo) – Señorio de San Vicente
  • Priorat – Clos de l’Obac – 1998 – (Grenache, Cabernet S., Cariñena…) – Costers del Siurana

Mariano Francesconi

Da trent’anni frequenta la Francia e l’Europa del vino, la racconta e con il suo entusiasmo ne fa innamorare gli appassionati. Niente voli pindarici ma l’obiettivo di cogliere, nelle mineralità del bicchiere, il legame e le espressioni dei vari territori, storia, vitigni, paesaggi. Vero. Appassionato del buono e del bello predilige la musica verdiana alla quale si sente vicino: sanguigno ed appassionato cantore, emozionante se si tratta dei territori per i quali ha particolare predilezione.

Contributo di partecipazione: 45,00 Euro

Posti disponibili: 40

Calici in sala

Per informazioni e prenotazioni: cagliari@ais-sardegna.it

Un caro saluto

Il Delegato AIS di Zona
Tiziana Cossu

Hanno letto questo post [ 16 ]