Birre scure e cioccolato, liaison dolce-amara.

Birre scure e cioccolato, liaison dolce-amara.

da | 22 Mar, 2022

Le foto sono di Simona Gulli

Interpretando un pensiero del celebre Kuaska, al secolo Lorenzo Dabove, che rievocando la versatilità delle birre nel vasto dedalo degli abbinamenti con il cibo postulò “Là dove le birre osano, i vini non possono osare”, nei giorni scorsi AIS Sardegna ha voluto organizzare una serata improntata al sottile e impervio abbinamento della nobile e multiforme bevanda con il cioccolato.

L’evento, realizzato online nella ormai collaudata piattaforma Zoom, si intitolava “Birre in abito scuro (all’appuntamento con il cioccolato)” e, in una veste non troppo formale, puntava a voler percorrere un itinerario sensoriale nella degustazione di differenti tipologie di cioccolato accompagnate da alcuni stili brassicoli improntati alla valorizzazione di tonalità gusto-olfattive “scure”, tostate, caramellate e piacevolmente amaricanti nell’uso di malti che hanno fatto la fortuna del mondo delle dark ales anglosassoni.

Coinvolgente conduttore della serata è stato Riccardo Antonelli, Sommelier e Relatore AIS, Membro della Commissione Nazionale AIS sulla Birra dal 2016, ma soprattutto Master Universitario in Brewing Technologies e Mastro Birraio, pertanto grande esperto di questo mondo e, cosa non da poco, abile oratore. Antonelli ha voluto dare all’evento un’impronta quasi giocosa, mirando soprattutto a fare apprezzare, in modo un po’ informale, la piacevolezza o le eventuali criticità dei diversi abbinamenti che si sono succeduti.

Dopo una doverosa introduzione esplicativa sul contesto tecnologico e storico legato alle birre in degustazione – tre capisaldi della cultura anglosassone e una sorta di ousider – il relatore ha guidato i partecipanti lungo le varie degustazioni non lesinando informazioni, curiosità e soprattutto importanti descrizioni sensoriali dei cioccolati e delle birre abbinate. Le distanze dettate dal collegamento online si sono fatte poco alla volta impercettibili, grazie al piacevole e divertente coinvolgimento le quasi tre ore di degustazione sono trascorse con agilità e grande partecipazione di tutti.

L’evento ha avuto il pregio di mettere alla prova ancora una volta la grande versatilità del panorama brassicolo nel complesso mondo degli abbinamenti con il cibo, testimoniando quanto interessante sia e, perché no anche divertente, l’esperienza con una materia così particolare come è il cioccolato.

 

Birre in degustazione:

Põhjala Õhtu (Porter)
Samuel Smith Oatmeal Stout
Ridgeway Foreign Export Stout
Rochefort 10 – Abbaye Saint-Rémy Rochefort

abbinate a:

Gianduiotto Classico Gianduia 1865, Caffarel.
Cioccolato Fondente 75%, Montezuma, Venchi 1878.
Cioccolato fondente Extra Fondente 85%, Venchi.

   

 

 

Hanno letto questo post [ 97 ]