Mandrolisai, cuore della Sardegna: vini e prodotti in un paesaggio rurale al centro dell’Isola

Mandrolisai, cuore della Sardegna: vini e prodotti in un paesaggio rurale al centro dell’Isola

Nell’edizione del Vinitaly appena conclusa, fra le tante interessanti masterclass messe in calendario dalla Regione Sardegna presso lo stand della collettiva regionale, ha trovato posto un seminario, organizzato da AIS Sardegna, dedicato alla straordinaria bellezza dei paesaggi, alla ricchezza della biodiversità e alla lunga storia dei vigneti che caratterizzano il Mandrolisai.

La conferenza ha offerto ai partecipanti l’opportunità di esplorare le peculiarità di questo areale vitivinicolo, caratterizzato da colline ondulate, foreste rigogliose e vallate pittoresche, dove si estendono vigneti che, incastonandosi nel variegato paesaggio, creano un panorama mozzafiato che incanta l’anima e affascina i sensi.

L’evento è stato anche l’occasione per presentare i primi passi del neonato Consorzio Volontario per la Tutela dei Vini del Mandrolisai DOC, appena costituitosi e che porta avanti un’opera di amalgama essenziale per la valorizzazione del territorio e della DOC Mandrolisai. A tal proposito abbiamo chiesto al Presidente del Consorzio, Massimiliano Mura, consulente del lavoro e viticoltore, di descrivere natura e finalità di questo nuovo organismo: “Finalmente il territorio del Mandrolisai avrà gli strumenti giusti per presentarsi al mondo del vino con vesti collettive e non più individuali. Sarà un intero territorio che cercherà di intercettare mercati e consumatori di tutto il mondo. Il Consorzio vorrebbe fare da “volano” a tutto l’indotto che ruota attorno al mondo del vino e non solo. Penso, ad esempio, alle attività di ristorazione, alle attività legate al turismo e tanto altro. La scoperta di luoghi e paesaggi che qui sono “imbalsamati” potrebbe attirare un flusso turistico durante tutto l’anno. C’è tanto nel Mandrolisai, non solo “vigna &vino”.

Oltretutto, il Consorzio è un istituto giuridico appositamente creato anche per creare una rappresentanza unitaria sia nella partecipazione alle fiere che nella distribuzione commerciale. Al momento la partecipazione ad ogni evento/fiera/manifestazione è affidata alle iniziative dei singoli produttori o, al massimo, di un gruppo di produttori. Con il Consorzio si avrà una corsia preferenziale sia nell’attività di studio che nell’organizzazione degli eventi, i cui vantaggi ricadranno sull’intero territorio. Stesso discorso verrà intrapreso con la distribuzione commerciale che, avendo numeri e autorizzazioni, sarà appannaggio del Consorzio che opererà nell’interesse di tutti i consorziati, siano essi grandi o piccoli produttori.”

Alla vice-presidenza del Consorzio è stato eletto Sebastiano Etzo, agronomo, viticoltore nonché nostro collega Sommelier. A lui abbiamo chiesto quale ulteriore contributo può offrire una stretta correlazione fra la nostra associazione e il neonato Consorzio: “Già da diversi anni l’AIS sta prestando grande attenzione al Mandrolisai. Questo è sicuramente dovuto al movimento imprenditoriale che si è creato negli ultimi anni, che ha fatto aumentare in maniera esponenziale le etichette prodotte in questo areale, e soprattutto alla qualità e alle peculiarità del prodotto. Il contributo che l’AIS può dare al neonato consorzio e a tutto il territorio in generale è quello di promuovere con le sue attività editoriali, culturali e didattiche la nostra DOC soprattutto fuori dalla Sardegna, dove è meno conosciuta.”

Durante la masterclass sono stati approfonditi alcuni temi legati alla biodiversità del territorio, del grande patrimonio vitivinicolo, fatto di vigneti e viti centenari, di altrettanto antiche tradizioni, evidenziando l’importanza di preservare e proteggere l’ecosistema unico di questa enclave isolana. Gli esperti hanno sottolineato il ruolo cruciale dei vigneti nell’ecosistema locale, in cui cannonau, monica e bovale sardo (o muristellu) coesistono per dare vita a vini unici.

Uno dei punti salienti dell’evento è stato sicuramente la degustazione di alcuni vini della DOC Mandrolisai, abilmente accostati a due prelibati salumi locali, una lonza di maiale e una salsiccia stagionata, e a due formaggi, un pecorino maturo e un ovi-caprino semi-stagionato. I partecipanti sotto la guida di due competenti relatori di AIS Sardegna, quali Pier Paolo Fiori e Roberto Pisano, hanno avuto l’opportunità di immergersi nei sapori autentici e nelle tradizioni culinarie della regione, scoprendo l’armonia tra i vini locali e i piatti tipici del Mandrolisai.

La masterclass, la prima al Vinitaly che vede AIS Sardegna protagonista, ha riscosso un ottimo risultato, testimoniato da un’affluenza di partecipanti che ne ha decretato il sold-out. I relatori hanno saputo magistralmente condividere con entusiasmo le loro conoscenze e le loro esperienze, suscitando un vivo interesse nei confronti dei temi affrontati e delle degustazioni condotte.

Un arrivederci al prossimo Vinitaly con un nuovo evento AIS Sardegna.

Corso 1° livello SORGONO

Corso 1° livello SORGONO

La Delegazione AIS di Nuoro riprende l’attività dopo la pausa imposta dall’emergenza Covid dando avvio ad un Corso di 1° livello con sede a Sorgono.
Con questa iniziativa AIS Sardegna intende incentrare l’attenzione verso il territorio del Mandrolisai: uno dei paesaggi viticoli più affascinanti dell’Isola, dove la cultura enoica è profondamente radicata e che ha espresso una delle denominazioni d’origine più importanti che proprio quest’anno compie 40 anni dalla approvazione.
Ci auguriamo che questa iniziativa venga apprezzata dagli operatori locali del settore e che veda quindi la loro partecipazione oltre a quella dei semplici appasionati della materia.

Di seguito riportiamo tutte le informazioni utili per una più compiuta comprensione dei contenuti del corso nonchè delle modalità di iscrizione. A tutti gli interessati diamo comunque appuntamento per l’incontro di presentazione del Corso che si terrà sabato 23 ottobre p.v. allo ore 18:00 presso il Teatro-Cinema “Salvatore Murgia” Via IV Novembre, 100 Sorgono.
Sono invitati a partecipare oltre agli iscritti anche coloro che fossero interessati ad avere più informazioni sul Corso. Sarà comunque una gradita occasione per conoscerci.

Sede del Corso: Centro Polifunzionale, Viale Stazione, 1 (fronte parcheggio ARST)

Inizio lezioni: mercoledì 3 novembre 2021

Programma e Calendario lezioni: vedi allegati

Orari: 1° turno dalle 16:00 alle 18:30 2° dalle 19:00 alle 21:30 – (Nel caso in cui uno dei turni non dovesse raggiungere  il numero sufficiente di iscrizioni, il Corso si svolgerà in un unico turno e tutte le iscrizioni verranno convogliate nel turno che avrà ottenuto maggiori adesioni, salva la facoltà di recesso dell’iscritto).

Percorso didattico: 15 lezioni e visita ad una azienda vitivinicola

Materiale didattico: Valigetta con bicchieri da degustazione, n. 2 libri di testo, quaderno di degustazione

Costo: € 600,00 (comprensiva della quota di € 90,00 per l’iscrizione alla Associazione Italiana Sommelier)

Iscrizione: a mezzo dell’allegato modulo da inviarsi al seguente indirizzo nuoro@ais-sardegna.it

Posti disponibili: max 40

Avvertenza: l’accesso alla sede del Corso sarà consentito soltanto agli iscritti, nel pieno rispetto delle norme anti-Covid ivi compreso il possesso del Green Pass.

Pagamento: in un’unica soluzione o in due rate (€ 300,00 in acconto e il saldo entro la quarta lezione). Entrambe le rate dovranno essere versate a mezzo bonifico sul conto corrente bancario presso Monte dei Paschi di Siena – Ag. N.1 CAGLIARI IBAN: IT 31 P 01030 04801 000000 295417) intestato AIS – SARDEGNA con la seguente causale: “nome corsista” Corso AIS 1° livello 2021 SORGONO.

Scadenza: 28 OTTOBRE 2021

Direttore del Corso: Sommelier Roberto Dessanti

Referente: Sommelier Francesco Deriu (Delegato AIS Nuoro)

Info: nuoro@ais-sardegna.it – cell. 347 -3717417

Ai seguenti link  è possibile scaricare:

 

 

Mandrolisai. Tre uve, un’anima.

Mandrolisai. Tre uve, un’anima.

Per inaugurare alla grande l’attività nel nuovo anno, la Delegazione AIS di Sassari propone ai suoi associati un interessante incontro dal titolo Mandrolisai.  Tre uve, un’anima”, in programma giovedì 6 febbraio 2020 presso l’Hotel Carlo Felice (Via Carlo Felice 50, Sassari), con inizio alle ore 19:00.
Un territorio e una denominazione assolutamente unici nel panorama enoico isolano, con tanti risvolti ancora da scoprire; un areale collocato nel centro geografico della Sardegna, da sempre apprezzato per la sua particolare vocazione vitivinicola; un disciplinare rigoroso, che prevede, unico in Sardegna, l’impiego congiunto di tre vitigni, “tre uve per una stessa anima”.
Ai Sommelier Daniela Perria, Antonio Massaiu, Giorgio Demuru e Antonio Furesi abbiamo affidato il compito di presentare e degustare sei vini dal carattere identitario e di grande piacevolezza, descrivendoci le peculiarità dei territori di cui sono frutto.
Queste le etichette in degustazione:
Trese 2018 – Cantina Demuru
Parisi 2017 – I Garagisti di Sorgono
Parèda 2016 – Cantina Meana – Terra del Mandrolisai
Lollóre 2015 – Bingiateris
Antiogu 2015 – Fradiles
Kent’annos Gold 2013 – Cantina del Mandrolisai
L’invito è rivolto a tutti i soci AIS in regola con la quota associativa; sono disponibili max 50 posti.
Il contributo per la partecipazione è di 20 euro.
Qualora rimanessero posti disponibili, l’invito potrà essere esteso anche ad ospiti di soci AIS; la quota di partecipazione in questo caso sarà di 30 euro.
Per l’iscrizione sarà sufficiente inviare una e-mail con la propria manifestazione di interesse all’indirizzo eventi@ais-sardegna.it, specificando la causale “Mandrolisai”; verrà inviato in risposta un codice di prenotazione.
Per qualsiasi ulteriore informazione è possibile contattare la Delegazione di Sassari al numero 3472264893.
Luisa Teatini
Segreteria Eventi